Il governatore uscente della Basilicata, Vito Bardi, nonostante lo spoglio non sia ancora concluso, ha ottenuto una rielezione agevole mentre il campo largo, rappresentato dall’alleanza tra PD e 5 Stelle, ha subito la seconda sconfitta consecutiva dopo quella in Abruzzo. L’affluenza alle elezioni regionali è stata del 49,8%, in calo rispetto al 2019. Nonostante le aspettative di una vittoria del campo largo, il centrodestra si è dimostrato ancora forte sia in Abruzzo che in Basilicata.  Bardi ha dichiarato vittoria poco dopo le 20, quando erano giunti i risultati del 25 per cento circa delle sezioni: il suo sfidante, Marrese, si è congratulato con lui con una telefonata. “Continuerà il nostro impegno di difesa del territorio – ha dichiarato Marrese – Una delle prime azioni che farò sarà una mozione contro l’autonomia differenziata. Sarà per me una nuova missione, continueremo a sostenere le battaglie che abbiamo già esplicitato in campagna elettorale”.

Bardi ha dichiarato: “Sono molto contento di quest’affermazione conseguita dopo una campagna elettorale breve ma intensa. Il mio grazie a tutte le lucane e i lucani che mi hanno sostenuto. È stata un’esperienza molto più intensa di quella del 2019. Abbiamo tanti progetti da portare avanti e saremo tutti impegnati nel portare avanti le iniziative in corso”.