La segretaria del PD Elly Schlein ha criticato duramente Giorgia Meloni durante un’intervista a Piazza Pulita su La 7. Schlein ha affermato che Meloni è ben consapevole delle tendenze fasciste all’interno del suo partito, dichiarando: “Certo che lo è, altrimenti sarebbe la leader più distratta della storia”.

Schlein ha citato esempi specifici per sostenere le sue accuse, menzionando il presidente del Senato che possiede un busto di Mussolini e un sottosegretario che ha citato il dittatore fascista. Secondo Schlein, Meloni avrebbe dovuto prendere una posizione chiara e dichiararsi antifascista.14
Schlein ha inoltre criticato la destra per l’antisemitismo e il razzismo presenti nel suo seno, sostenendo che la sospensione dei responsabili non sia una misura sufficiente per affrontare il problema.