Il governatore della Puglia, Michele Emiliano, ha annunciato un mini rimpasto della sua Giunta con l’ingresso di tre nuovi assessori, mentre due hanno dato le dimissioni.

I dimissionari sono l’ex forzista Rocco Palese, assessore alla Sanità, e Anna Grazia Maraschio, assessora all’Ambiente in quota Sinistra italiana. I nuovi volti sono Serena Triggiani, Viviana Matrangola e la consigliera regionale del Pd Debora Ciliento, che assumono rispettivamente le deleghe all’Ambiente, alla Cultura e ai Trasporti e mobilità sostenibile.

Tuttavia, questa decisione non soddisfa completamente le richieste avanzate dalla segretaria nazionale del Pd, Elly Schlein, che aveva parlato di un “netto cambio di passo” e ipotizzato almeno cinque cambi in Giunta.

Emiliano e il procuratore capo di Bari, Roberto Rossi, saranno ascoltati in commissione parlamentare antimafia riguardo alle vicende e alle inchieste legate alla presunta compravendita di voti. La senatrice Raffaella Paita, coordinatrice nazionale di Italia viva e componente della commissione Antimafia, ha dichiarato che è arrivato il momento per Emiliano di spiegare la situazione in Puglia e a Bari.

Il governatore affronta anche una mozione di sfiducia annunciata dal centrodestra, da discutere il 7 maggio, ma sembra che la maggioranza di centrosinistra e il M5s voteranno contro la mozione. Emiliano ha inoltre istituito un nuovo assessorato alla Legalità per rispondere alle richieste del Movimento 5 Stelle.