Il presidente francese Emmanuel Macron ha annunciato lo scioglimento del Parlamento e la convocazione di nuove elezioni che si terranno il 30 giugno e il 7 luglio, subito dopo l’uscita dei risultati delle elezioni europee.

Marine Le Pen ha accolto con favore questa decisione, dichiarando: “Siamo pronti a governare se i francesi vorranno darci la fiducia in queste nuove elezioni.” Le Pen ha commentato lo scioglimento dell’Assemblea Nazionale, dimostrando il suo sostegno e la sua preparazione per il futuro politico.

Il Rassemblement National, con Jordan Bardella come capolista, ha ottenuto circa il 32% dei voti secondo una media degli exit poll, un risultato notevolmente superiore al 15,2% di Valérie Hayer, capolista dei macroniani di Renaissance. Anche Raphael Glucksmann ha ottenuto un buon risultato, piazzandosi terzo con la lista Partito Socialista-Place Publique al 14%.

Jordan Bardella, dopo la vittoria nelle elezioni europee in Francia, ha criticato il presidente Macron, definendolo “indebolito” e vittima di una “sconfitta senza precedenti.” In questo contesto, Bardella ha chiesto al presidente di convocare nuove elezioni legislative.

Marine Le Pen ha dichiarato in un messaggio pubblicato su X che il popolo francese ha inviato un messaggio molto chiaro con il risultato definito “storico” del Rassemblement National. “Piazzando la lista del Rassemblement National ad un livello storico, il popolo francese ha inviato un messaggio molto chiaro al potere macronista che, scrutinio dopo scrutinio, si sta disgregando,” ha scritto Le Pen sui social media.