Una forte esplosione nel centro di Istanbul, in Turchia, c’è stata intorno alle 16.20 ora locale (le 14.20 in Italia). Sei le persone morte ed 81 quelle ferite, secondo quanto riferito dalle autorità turche. Il presidente turco Erdogan ha commentato che si è trattato di un “vile attentato. La nostra nazione – ha aggiunto – deve essere sicura che i responsabili della situazione in Istiklal saranno puniti come meritano. Per ora, i primi accertamenti indicano che una donna ha avuto un ruolo in tutto questo”.  Il vicepresidente turco Fuat Oktay ha detto che è stata opera di “una kamikaze. Lo consideriamo un attacco terroristico provocato da una bomba fatta esplodere da un assalitore che, secondo le informazioni preliminari, sarebbe una donna”. Il ministro della Giustizia turco Bekir Bozdag ha aggiunto: “Ci sono due possibilità: o la borsa aveva un meccanismo all’interno per esplodere autonomamente oppure è stata fatta esplodere con un comando a distanza, l’inchiesta segue entrambe le ipotesi. Siamo a fianco al nostro alleato Nato nel contrasto al terrorismo”. Forte  condanna da parte della  Casa Bianca. Non risultano al momento italiani tra le vittime e i feriti dell’esplosione di Istanbul. Il ministro ha anche espresso la vicinanza dell’Italia al Governo e al popolo turco e il proprio sentito cordoglio per le vittime innocenti.