epa09415461 Taliban stand guard at a checkpoint as they took control of Herat, Afghanistan, 15 August 2021. Afghan President Ashraf Ghani reportedly left the country after Taliban entered Kabul despite having initially claimed they would not come in until a transfer of power was agreed upon, while President of Afghanistan Ashraf Ghani left the country. EPA/STRINGER

Esplosione all’interno del centro educativo Kaj  nel quartiere di Dasht al-Barshi, ad ovest di kabul abitato da sciiti. Si tratterebbe di un attentato suicida che ha ucciso oltre venti persone  e feritene oltre 35. A  riferirlo una fonte del governo afgano ad Al-Jazeera.

Il portavoce della polizia di Kabul Khaled Zadran ha confermato l’esplosione e ha detto che la polizia avrebbe fornito maggiori informazioni in seguito.
Negli ultimi mesi la sicurezza nel Paese ha cominciato a deteriorarsi sotto la guida degli islamisti della linea dura. Gli hazara sciiti dell’Afghanistan hanno dovuto affrontare persecuzioni per decenni, con i Talebani accusati di abusi contro il gruppo quando hanno governato dal 1996 al 2001 e di averli ripresi dopo essere saliti al potere l’anno scorso. Innumerevoli attacchi hanno devastato l’area, molti dei quali hanno preso di mira bambini, donne e scuole. L’istruzione è un tema scottante in Afghanistan, con i Talebani che impediscono alle ragazze di tornare a frequentare la scuola secondaria, mentre anche lo Stato Islamico si schiera contro l’istruzione di donne e ragazze.