Nemo ha portato la vittoria all’Eurovision Song Contest 2024 per la Svizzera con il brano “The Code”, riportando il microfono di cristallo nello stato federale per la terza volta dopo Lys Assia e Celine Dion.

La serata finale è stata contrassegnata da momenti significativi, tra cui i fischi alla Malmo Arena alla fine dell’esibizione di Eden Golan, rappresentante di Israele con “Hurricane”, a causa di dissenso manifestato dal pubblico, già emerso durante la semifinale. Le proteste pro-Palestina hanno caratterizzato la settimana a Malmo.

Durante la manifestazione, la rapper Alyona Alyona e la cantante Jerry Heil, in gara per l’Ucraina con “Teresa & Maria”, hanno lanciato un appello per l’unità nel mondo e la pace in Ucraina.

La tradizionale Flag Parade ha visto gli artisti sfilare con le bandiere dei loro Paesi, con Nemo che ha mostrato anche una bandiera non binaria. Angelina Mango, rappresentante italiana con “La Noia”, ha condiviso il suo entusiasmo prima dell’esibizione, sottolineando il potere universale della musica.

Le forze dell’ordine hanno dovuto intervenire per allontanare i manifestanti filo-palestinesi vicino alla Malmo Arena, dove si è svolta la finale, con la presenza anche di Greta Thunberg.

La serata è stata caratterizzata anche da ritiri significativi, tra cui quello del portavoce finlandese per l’assegnazione dei voti, Kaarija, senza motivazioni ufficiali.

L’ambasciatore d’Italia a Stoccolma, Michele Pala, ha assistito alla finale e ha incontrato Angelina Mango per esprimere il suo sostegno.