ROMA- Un’analisi della Fabi indica come gli interessi sui mutui ipotecari, che avevano già superato il 4% con il costo del denaro all’1,25%, con il nuovo rialzo al 2% appena deciso dalla Banca centrale europea, potrebbero sfiorare la soglia del 5%.

“A distanza di neanche due mesi dalla prima mossa della Bce, e in uno stato di vulnerabilità economica ormai diffusa, la rapidità con cui si sta realizzando il piano record dei tassi dell’Eurotower comincia, dunque, a generare un clima di sfiducia, con forti implicazioni sociali e finanziarie per famiglie e imprese – afferma Fabi-  Dai tassi per le nuove erogazioni, che potrebbero sforare il tetto del 5% già nei prossimi mesi, all’aumento dello spread che incombe sui prestiti già concessi a tasso variabile, il nuovo scenario finanziario che si profila per le famiglie e imprese italiane, è sempre più buio”.
Al Governo, quindi, si chiede di potenziare il fondo di garanzia per aiutare i giovani a comprare casa.