Durante il panel sulla libertà religiosa alla conferenza programmatica di Fratelli d’Italia a Pescara, il capogruppo di Fdi alla Camera, Tommaso Foti, ha espresso dure critiche nei confronti dei fuori corso universitari. Foti ha osservato che molti di loro sembrano pensare che la rivoluzione si realizzi rompendo accordi con le università israeliane per sostenere la lotta del popolo palestinese. Ha quindi sollevato il dubbio se sarebbe stato più utile mandarli a studiare o invece farli lavorare nei campi, suggerendo ironicamente che avrebbero ottenuto risultati migliori zappando.