“La Fresilia è un’opera strategica per il collegamento tra le zone dell’Alto Molise e la zona costiera perché, unendo le due fondovalli Bifernina e Trignina, farebbe uscire dall’isolamento la vasta zona montana in grave difficoltà, creando notevoli prospettive per il futuro grazie al collegamento diretto con l’area costiera”. Lo dichiara Michele Iorio, consigliere regionale del Molise, che prosegue: “L’opera, già finanziata con il governo di centrodestra da me guidato che ha definito anche il tracciato, aspetta solo l’acquisizione dei pareri necessari all’appalto. Eppure da un decennio nessuno ha più pensato a quest’opera strategica.
Il paradosso è che se non saranno appaltati i lavori entro fine anno, il Molise dovrà dire addio anche a questa arteria stradale.
Eppure una soluzione per accelerare i tempi, risolvere tutti gli impedimenti e acquisire i pareri ambientali e paesaggistici, esiste: attraverso la nomina di un commissario.
Alternativamente la Regione Molise potrebbe anche chiedere al governo nazionale di inserire l’opera strategica nelle procedure accelerate previste per le opere da realizzare con il PNRR.
I soldi ci sono, sarebbe un vero peccato se per l’inerzia politica o la mancata capacità di programmazione il Molise si vedrebbe privato di un’altra opera che darebbe respiro ad una zona, come quella di Frosolone e dell’Alto Molise, già molto penalizzata”.