Il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Regione Lazio Daniele Sabatini e il consigliere regionale, presidente della Commissione Agricoltura e Ambiente, Giulio Menegali Zelli hanno presentato, unitamente al vicepresidente del Consiglio regionale Enrico Panunzi, una mozione per impegnare la Giunta regionale a far valutare accuratamente la procedura di autorizzazione di due pozzi esplorativi nel territorio del Comune di Caprarola per la ricerca di fluidi geotermici nella zona del Lago di Vico, e mettere in atto tutte le azioni necessarie per tutelare la Tuscia.

“Con questa mozione che abbiamo presentato oggi, in occasione della Giornata mondiale dell’ambiente, intendiamo inoltre chiedere alla Giunta regionale di garantire la presa in considerazione di tutti i pareri tecnici del territorio, ivi compresi quelli della Riserva Naturale del Lago di Vico e del Biodistretto della Via Amerina, oltre che del Consorzio dei Produttori locali, che evidenziano serie criticità in ordine alla realizzazione del progetto. Ormai da troppo tempo – spiegano Sabatini, Zelli, Panunzi – il Viterbese è oggetto di molteplici servitù nel campo delle energie rinnovabili e non ci possiamo consentire ulteriori aggressioni verso la nostra provincia. Con questo atto chiediamo alla Giunta di tutelare la Tuscia, territorio che ha nell’agricoltura di qualità, nella valorizzazione delle risorse agroalimentari, nella promozione del patrimonio culturale, turistico e paesaggistico le sue opportunità di sviluppo, che rischiano ora di essere gravemente pregiudicate da questo tipo di attività. Auspichiamo che la mozione, come già avvenuto

per altre iniziative analoghe legate alla difesa del territorio, possa trovare l’unanimità in Consiglio regionale, vista la comune sensibilità da parte di consiglieri di maggioranza e di opposizione su queste importanti tematiche” concludono Sabatini, Zelli e Panunzi.