ROMA- “Siamo alla seconda settimana di attività didattica in presenza ed ancora la Sanità del Lazio non riesce ad aggiornare la situazione contagi nelle scuole e deve chiedere agli istituti di fornire i dati sui casi di positività degli alunni e sulle modalità di rientro in classe post quarantena. Come giustamente segnalano le associazioni di categoria, raccogliere ed inviare la documentazione riepilogativa è un compito che non può spettare alla Scuola, non autorizzata a trattare tali dati sensibili. Tra l’altro risulta che la piattaforma gestionale per le suddette comunicazioni, attivata da alcune Asl non viene aggiornata, ne controllata dalle Aziende Sanitarie. Sarebbe pertanto opportuno, che la Regione Lazio sollecitasse l’attivazione in tempi rapidi dei protocolli aggiornati in base ai quali saranno i Medici di Medicina Generale e i Pediatri di libera scelta a seguire le quarantene. Non può ricadere sulle scuole tutto l’impegno di rilevazione dei tracciamenti, di trasferimento delle comunicazioni, di controllo di fine quarantena, a fronte di organici amministrativi sottodimensionati e di compiti che rientrano in modo evidente nelle competenze degli organi sanitari e non in quelli delle istituzioni scolastiche”. Così in comunicato Fabrizio Ghera, capogruppo di Fdi alla Regione Lazio.