La città di Palermo è scossa dalla misteriosa morte di Angelo Onorato, imprenditore 54enne e marito dell’eurodeputata Francesca Donato. Il corpo senza vita di Onorato è stato trovato nel pomeriggio all’interno della sua Range Rover, parcheggiata lungo viale Regione Siciliana Nord Ovest, un’area industriale con capannoni e poche abitazioni.

L’uomo aveva una fascetta di plastica attorno al collo e macchie di sangue sulla camicia, ma non c’erano segni di colluttazione all’interno del veicolo. Il medico legale ha indicato che la causa della morte potrebbe essere soffocamento, ma resta da determinare se si tratti di omicidio o suicidio. L’autopsia, disposta dal procuratore aggiunto Ennio Petrigni, sarà cruciale per chiarire le circostanze del decesso.
Mentre gli investigatori mantengono aperte tutte le ipotesi, gli amici e la moglie di Onorato escludono categoricamente il suicidio. Francesca Donato ha dichiarato con fermezza: “Hanno ucciso mio marito Angelo”. Anche coloro che lo avevano incontrato recentemente, come durante una festa organizzata dal Circolo del Tennis, lo descrivono come sereno e felice.
Un avvocato, amico di Onorato, è stato ascoltato dalla polizia e potrebbe aver rivelato l’esistenza di una lettera lasciata dall’imprenditore, accennando a problemi economici legati a debiti e crediti non riscossi. La moglie e la figlia di Onorato sono state le prime a trovare il corpo grazie al GPS del cellulare dopo che non avevano sue notizie da ore. Un testimone ha riferito di aver visto le due donne in preda alla disperazione accanto all’auto con lo sportello aperto.
Angelo Onorato, di professione architetto, era titolare del negozio “Casa” in viale Strasburgo e aveva gestito il “Rimadesio Show Room” fino a cinque anni fa. Recentemente, aveva effettuato investimenti per espandere la sua attività. Gli inquirenti stanno cercando di capire se la sua morte possa essere legata a questioni professionali o ad altri motivi.
Sposato con Francesca Donato dal 1999, la coppia aveva festeggiato le nozze d’argento il 24 aprile scorso. Donato, originaria di Ancona, si era trasferita a Palermo dopo il matrimonio. Entrambi erano attivi nella Democrazia Cristiana, con Onorato che aveva tentato la carriera politica senza successo alle regionali di Palermo due anni fa. La morte di Onorato potrebbe avere connessioni con la sua attività politica? Gli amici e i colleghi sono increduli e cercano risposte.
Le indagini continuano per far luce su questo caso complesso. Le autorità stanno raccogliendo testimonianze e analizzando ogni possibile indizio per ricostruire gli ultimi momenti di vita dell’imprenditore e capire le cause di questa tragica morte.