NEW YORK, NEW YORK - SEPTEMBER 21: President of Lithuania Gitanas Nauseda addresses the 76th Session of the U.N. General Assembly on September 21, 2021 at U.N. headquarters in New York City. More than 100 heads of state or government are attending the session in person, although the size of delegations is smaller due to the Covid-19 pandemic. (Photo by Eduardo Munoz-Pool/Getty Images)

Gitanas Nauseda, il presidente uscente della Lituania, è stato rieletto con un ampio margine nel secondo turno delle elezioni presidenziali. Con il 78% dei voti scrutinati, Nauseda ha ottenuto un mandato chiaro e la sua rivale, la primo ministro Ingrida Simonyte, ha ammesso la sconfitta e si è congratulata con lui.Secondo i dati ufficiali della Commissione Elettorale, Nauseda ha raccolto una solida maggioranza dei voti. “Il popolo lituano mi ha affidato un grande mandato di fiducia e sono ben consapevole che dovrò far tesoro di questo credito”, ha dichiarato Nauseda a Vilnius, esprimendo gratitudine e promettendo di utilizzare la sua esperienza per promuovere il benessere dei cittadini.

Nauseda, un ex banchiere di centrodestra, si è affermato durante il suo primo mandato come statista filoeuropeo e sostenitore convinto dell’Ucraina. Il suo impegno nella difesa e nella politica estera, oltre alla partecipazione ai vertici dell’Unione europea e della NATO, sono stati punti chiave del suo primo mandato. Tuttavia, per nomine di alti funzionari, deve consultare il governo e il Parlamento.
Queste elezioni sono le ottave dalla riconquista dell’indipendenza della Lituania. Pur avendo poche differenze in materia di politica estera e difesa, concordando sulla necessità di aumentare le spese per la difesa in risposta all’invasione russa dell’Ucraina e sostenendo fermamente la NATO, Nauseda e Simonyte hanno differito su varie politiche interne. Le divergenze principali riguardano la nomina dei giudici, le unioni civili per coppie dello stesso sesso e alcune misure economiche.

Con questa rielezione, Nauseda si prepara ad affrontare un secondo mandato con l’obiettivo di consolidare i risultati ottenuti e perseguire nuovi traguardi per il benessere della Lituania e dei suoi cittadini.