L’attacco è avvenuto durante una riunione in una chiesa metodista, nel suo collegio. L’aggressore è stato arrestato, ha 25 anni. Ancora sconosciuto il movente del gesto. Sulla vicenda indaga l’antiterrorismo

 

E’ morto il deputato della maggioranza Tory che sostiene il governo britannico di Boris Johnson, il 69enne David Amess, dopo essere stato aggredito da uno sconosciuto e accoltellato ripetutamente durante una riunione nell’Essex, nell’Inghilterra del sud.

Amess è stato attaccato all’interno di una chiesa metodista, durante una riunione con suoi elettori nel proprio collegio.

Si indaga sul movente dell’aggressione. Nel 2016, in un attacco analogo compiuto da un estremista di destra, fu uccisa la deputata laburista Jo Cox.

L’aggressore bloccato e arrestato
Il comandante delle polizia locale, Ben-Julian Harrington ha confermato l’arresto del presunto aggressore, un giovane uomo di 25 anni. Ma ha mantenuto il riserbo sull’identità del sospetto, che “resta in custodia”, ed è rimasto abbottonato su qualunque possibile movente. Secondo il quotidiano conservatore britannico Daily Telegraph, l’arrestato “sarebbe di origini somale”.

Per i testimoni una ‘scena scioccante’

I testimoni che si trovavano sul luogo dell’omicidio del deputato conservatore David Amess, hanno descritto la scena come “scioccante”. Uno di loro, Anthony Finch, ha raccontato a Sky News di aver visto il 25enne arrestato che veniva portato fuori dall’edificio e caricato su un’auto della polizia. Ha aggiunto: “Siamo arrivati ;;per fare dei lavori nell’edificio adiacente… e nel momento in cui stavo attraversando la strada ho visto una signora disperata al telefono che diceva ‘dovete arrivare in fretta, è ancora là dentro'”. E ancora: “C’erano un sacco di poliziotti armati, in cielo c’era un’eliambulanza e un elicottero della polizia. Ovviamente mi chiedevo cosa diavolo stesse succedendo, non si vede spesso la polizia armata nella zona”. La testimonianza si conclude con gli agenti che hanno transennato la strada davanti alla chiesa nella località di Leigh-on-Sea e allontanato le persone che si trovavano lì.

Johnson è rientrato a Londra
“Sono scioccato” per la morte di David Amess, “un amico e un uomo gentile”. Così il premier britannico, Boris Johnson, ha commentato stasera da Downing Street la notizia della morte del deputato Tory ucciso in Essex. Johnson, rientrato rapidamente a Londra alla notizia dell’aggressione contro il suo compagno di partito, a conclusione di una prevista riunione fuori sede del governo svoltasi nel pomeriggio a Bristol dopo un periodo di ferie trascorso nei giorni passati a Marbella, in Spagna con la famiglia.

Bandiera a mezz’asta a Downing Street
Union Jack a mezz’asta a Downing Street per l’uccisione del deputato David Amess, veterano del gruppo Tory alla Camera dei Comuni. Mentre le indagini proseguono per stabilire se vi sia stato un movente specifico da parte del 25enne arrestato come presunto aggressore o sia stato un episodio di squilibrio mentale, si susseguono gli attestati unanimi di omaggio alla memoria di Amess e di condanna dell’aggressione da parte di compagni di partito, avversari politici ed esponenti di ogni schieramento. Fra i messaggi di cordoglio, molto sentito quello di Carrie Johnson, moglie del premier e in passato responsabile della comunicazione del gruppo Tory ai Comuni.