Fonti di Hamas, citate da Haaretz, hanno comunicato ai mediatori di Qatar ed Egitto la richiesta di una garanzia ufficiale dagli Stati Uniti affinché Israele rispetti tutte le condizioni dell’intesa, inclusa la domanda di un cessate il fuoco duraturo. Tali fonti hanno espresso pessimismo sui negoziati a causa di disaccordi interni in Israele sul cessate il fuoco completo.

Il ministro degli Esteri egiziano, Sameh Shoukry, in visita a Madrid, ha dichiarato che “Hamas ha accolto positivamente la proposta di cessate il fuoco a Gaza e ora aspettiamo la risposta di Israele.” Tuttavia, Hamas ha chiarito che le dichiarazioni di Shoukry non rappresentano la loro risposta ufficiale.
Durante una conferenza stampa con il suo omologo spagnolo, José Manuel Albares, Shoukry ha sottolineato l’urgenza di accettare la proposta di cessate il fuoco e di scambio di prigionieri e detenuti. Ha criticato le pratiche di Israele che violano il diritto internazionale, apprezzando la posizione della Spagna a favore della causa palestinese. Albares ha ribadito il sostegno di Madrid alla proposta del presidente Biden e ha sottolineato l’importanza di un’azione multilaterale per la pace duratura nella regione.
John Kirby, portavoce del Consiglio per la sicurezza nazionale USA, ha affermato che “Hamas deve accettare l’accordo proposto da Israele,” definendolo il migliore per porre fine al conflitto. Il premier israeliano Benjamin Netanyahu ha confermato che l’accordo include un cessate il fuoco temporaneo per il rilascio degli ostaggi e l’eliminazione di Hamas, sostenendo che la guerra continuerà per raggiungere questi obiettivi.
Shoukry ha ribadito l’opposizione egiziana a una presenza israeliana alla frontiera di Rafah, evidenziando la necessità di un’amministrazione palestinese per il funzionamento del passaggio. Albares ha sottolineato gli sforzi congiunti di Spagna ed Egitto per aprire tutti i passaggi terrestri per gli aiuti umanitari a Gaza.
Il Kibbutz Nirim ha confermato la morte di Nadav Popplewell, un uomo con doppia cittadinanza israeliana e britannica, sequestrato da Hamas e assassinato durante la prigionia nella Striscia di Gaza. Popplewell era stato catturato insieme a sua madre, Channah Peri, che è stata rilasciata il 24 novembre come parte di un accordo temporaneo di tregua.