Secondo quanto riportato dalla CNN, l’ufficio stampa governativo di Hamas ha sollecitato il Consiglio di Sicurezza dell’ONU a convocare una riunione d’emergenza in risposta agli ordini dati alle truppe israeliane di attaccare Rafah. Nella dichiarazione, Hamas chiede al Consiglio di confermare la sua volontà di fermare l’occupazione israeliana e di porre fine alla guerra genocida contro i palestinesi a Gaza, avvertendo che l’attacco potrebbe provocare numerose vittime e feriti.

Il premier israeliano Netanyahu, riunito in un Gabinetto di guerra, avrebbe dichiarato che Israele ha un mese di tempo per completare le operazioni a Rafah, volte a neutralizzare i battaglioni di Hamas nella zona, prima dell’inizio del Ramadan attorno al 10 marzo. Netanyahu ha annunciato preparativi per un’offensiva contro Hamas e misure per evacuare la popolazione civile.