La contraerea ucraina ha distrutto la notte scorsa 45 droni kamikaze Shahed-131/136 di fabbricazione iraniana lanciati dalle forze russe. A renderlo noto su Telegram il servizio stampa del Comando delle Forze aeree, come riporta Ukrinform.

Una prima esplosione è risuonata sopra Kiev a meno di un’ora dall’inizio del 2023. Quarantacinque droni d’attacco sono stati distrutti grazie al lavoro della difesa aerea dell’Aeronautica Militare in collaborazione con la difesa aerea di altri elementi delle Forze di Difesa dell’Ucraina”, si legge nel messaggio. Le forze di difesa ucraine hanno abbattuto 32 obiettivi aerei russi sopra la città di Kiev durante la notte.
Le esplosioni sono state almeno una decina, secondo i giornalisti dell’Afp e le autorità locali.
La Russia ha a disposizione missili da crociera per lanciare al massimo altri tre attacchi su larga scala contro l’Ucraina: lo ha detto in una conferenza stampa il vicecapo dell’intelligence di Kiev, Vadym Skibitsky, come riporta Rbc-Ucraina.