Il governo italiano reagisce prontamente per affrontare i rischi di ulteriori sforamenti dei conti pubblici dovuti al Superbonus e ai bonus fiscali ed energetici. Il Ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti, denuncia senza mezzi termini le norme che hanno portato a risultati disastrosi per la finanza pubblica, sottolineando che “fa malissimo” a tutti gli italiani.

Il Consiglio dei ministri ha dunque approvato un nuovo decreto sui bonus edilizi, con misure volte a ridurre la generosità delle agevolazioni. Tra le novità, spicca l’introduzione della dichiarazione preventiva, la scomparsa dello sconto in fattura e il blocco delle compensazioni con l’agevolazione Ace per le imprese.

Inoltre, viene dato il via libera ai test psicoattitudinali per l’accesso alla professione dei magistrati a partire dal 2026. Sebbene il decreto abbia subito modifiche fino all’ultimo minuto, l’Associazione Nazionale Magistrati esprime comunque proteste. Sarà il Consiglio Superiore della Magistratura a nominare i docenti universitari per i test, che saranno un elemento fondamentale per la valutazione dei candidati.

Il Ministro Giorgetti chiarisce che l’obiettivo del decreto è porre fine agli impatti negativi sul bilancio pubblico entro il 2023, anche se le valutazioni definitive verranno fatte da Eurostat. Queste misure testimoniano che le norme precedenti sono state adottate in modo irragionevole e hanno causato danni significativi alla finanza pubblica.