Il leader supremo dell’Iran, Ali Khamenei ha dichiarato che Gerusalemme sarà nelle mani dei musulmani e che il mondo musulmano celebrerà la liberazione della Palestina. Queste parole sono state accompagnate da un video che mostra droni iraniani sorvolare la Spianata delle Moschee a Gerusalemme durante un attacco dell’Iran contro Israele.

Il segretario generale dell’ONU, Antonio Guterres, ha condannato l’attacco dell’Iran, ma ha anche sottolineato la necessità di evitare un’ulteriore escalation nella regione del Medio Oriente. Le Commissioni Esteri di Camera e Senato si riuniranno per discutere la crisi in Medio Oriente, con la partecipazione dei Ministri degli Esteri e della Difesa italiani. L’IDF (Forze di Difesa Israeliane) ha dichiarato di essere in allerta con piani sia offensivi che difensivi, ma al momento non intende estendere le operazioni militari.

Hezbollah ha elogiato l’Iran per l’attacco contro Israele, definendolo di alta qualità e senza precedenti. Il G7 ha emesso un appello per porre fine alla crisi a Gaza e al rilascio degli ostaggi, sottolineando la necessità di evitare ulteriori escalation nella regione e ribadendo il pieno sostegno alla sicurezza di Israele.