Il premier Draghi dà ragione ai giovani sulla minaccia dei cambiamenti climatici, intervenendo oggi alla Cop26 dei giovani a Milano. “Questa generazione, la vostra generazione, è la più minacciata dai cambiamenti climatici. Avete ragione a chiedere una responsabilizzazione, a chiedere un cambiamento – ha detto – La transizione ecologica non è una scelta,  è una necessità. Abbiamo solo due possibilità. O affrontiamo adesso i costi di questa transizione. O agiamo dopo – il che vorrebbe dire pagare il prezzo molto più alto di un disastro climatico.” Il premier è stato per alcuni secondi interrotto nel suo discorso da alcuni giovani manifestanti, che innalzavano un cartello e gridavano “El pueblo unido jamas sera vencido”. I manifestanti sono stati subito allontanati dalla sicurezza, senza incidenti, e Draghi ha ripreso a parlare, dicendo: “Dobbiamo agire adesso. Sono convinto che abbiamo tanto da imparare dalle vostre idee, i vostri suggerimenti e la vostra leadership. La vostra mobilitazione è stata di grande impatto, e potete starne certi: vi stiamo ascoltando.”