L’FBI ha effettuato il sequestro dei cellulari del sindaco di New York, Eric Adams, nell’ambito di un’indagine legata alla possibile presenza di fondi turchi nella sua campagna elettorale. Fonti ben informate hanno fornito questa notizia alla CNN. Fino a questo momento, il sindaco non era oggetto di indagini, ma l’attenzione si è concentrata sulla casa di Brianna Suggs, una 25enne responsabile della raccolta fondi di Adams e promotrice della sua agenda politica.

L’indagine suggerisce un’ombra di finanziamenti turchi nella campagna elettorale di Adams, portando l’FBI a esaminare da vicino i dispositivi del sindaco. Brianna Suggs, figura chiave nella raccolta fondi e nell’organizzazione della campagna, è al centro dell’attenzione degli investigatori federali.

Adams, finora non coinvolto direttamente nelle indagini, si trova ora al centro di un contesto in cui i federali stanno cercando di comprendere la dinamica dei finanziamenti nella sua campagna elettorale. L’indagine solleva interrogativi sulla trasparenza e la provenienza dei fondi che hanno sostenuto la corsa elettorale del sindaco.

Questo sviluppo potrebbe avere implicazioni significative per la reputazione di Adams e influenzare la sua amministrazione a New York. La vicenda è destinata a suscitare l’attenzione pubblica e politica mentre l’indagine dell’FBI continua a gettare luce sui potenziali legami finanziari controversi nella politica del sindaco.