In aumento la bolletta del gas: a dicembre per i clienti che sono ancora nel mercato tutelato, l’aumento comunicato dall’Arera è del 23,3% rispetto a novembre e a pesare sono state in particolare le quotazioni elevate delle prime due settimane.

Il 2022 porta un conto alla famiglia tipo di 1.866 euro con un rialzo del 64,8% sul 2021. Sommando i rincari del gas a quelli della luce, la “stangata complessiva è pari a 3.547 euro”, secondo quanto calcolato dall’Unione nazionale consumatori (Unc).

Sul mercato internazionale il prezzo del metano all’ingrosso scende ancora, con il futures scambiato ad Amsterdam a 71,36 euro al Megawattora (Mwh), in calo del 7,35% mentre guardando agli stoccaggi europei di gas salgono a 934,68 terawattora (Twh), pari all’83,5% della capacità di riempimento e con un trend positivo dello 0,15%, secondo i dati della piattaforma Gie-Agsi, con l’Italia che ha scorte a 159,57 TWh con i depositi pieni all’82,49%. Per il ministro dell’Ambiente e della Sicurezza energetica, Gilberto Pichetto Fratin, la preoccupazione è mettere in sicurezza il sistema e l’accordo sul price cap – con un tetto al prezzo del gas a 180 euro a livello europeo. Secondo il nuovo metodo di calcolo del prezzo del gas su base mensile, introdotto dall’Autorità dallo scorso ottobre, il valore della materia prima è stato di 116,6 euro/Mwh, pari alla media dei prezzi rilevati quotidianamente durante tutto dicembre che ha visto, nelle prime settimane, quotazioni che hanno raggiunto anche punte di circa 135 euro/MWh. Se l’Arera avesse utilizzato il vecchio metodo di aggiornamento (trimestrale ex-ante anziché mensile ex-post) durante tutto l’ultimo trimestre del 2022 il valore sarebbe stato superiore a 240 euro al megawattora. La componente del prezzo del gas a copertura dei costi di approvvigionamento, applicata ai clienti ancora in tutela, ricorda l’Autorità, viene aggiornata come media mensile del prezzo sul mercato all’ingrosso italiano (il Punto di Scambio Virtuale, cioè il punto di incontro tra domanda e offerta del gas in Italia) e pubblicata entro i primi due giorni lavorativi del mese successivo a quello di riferimento. Bisognerà attendere ancora un semestre per vedere il prezzo del gas calare.