Alta la colonna di fumo nera visibile da chilometri di distanza

Incendio al TMB di Malagrotta. In fiamme i rifiuti dell’impianto di Roma ovest. L’allarme alle 15:00 di oggi – venerdì 24 dicembre – dopo che un’alta colonna di fumo nera si è alzata sopra l’impianto di trattamento meccanico biologico di Ponte Galeria.

Decine le squadre di soccorritori intervenute in via di Malagrotta 257. Sul posto oltre 40 vigili del fuoco con 13 automezzi, autobotti, autoscala, il carro schiuma e il carro autoprotettori sono a lavoro mentre scriviamo per fronteggiare il vasto incendio all’interno dell’impianto. .Richiesto inoltre alla direzione regionale vigili fuoco del Lazio l’invio di personale GOS con i mezzi di movimento terra. In ausilio ai caschi rossi i carabinieri della stazione di Roma Ponte Galeria e della compagnia di Ostia a cui sono affidate le indagin

Restano da accertare le cause. Dalle primissime informazioni non si escluderebbe che le fiamme possano essere partite da un silos. Tuttavia per avere risposte più chiare bisognerà però attendere che le fiamme siano definitivamente spente. Non risultano al momento feriti o persone intossicate. Secondo quanto si apprende le squadre Arpa sono state attivate e stanno andando sul posto per installare i campionatori necessari per il monitoraggio della qualità dell’aria.

La protezione civile del Comune di Roma raccomanda, a titolo precauzionale, alla popolazione presente nel raggio di un chilometro dalla zona dell’incendio di non sostare nei pressi dell’area interessata dall’incendio; mantenere chiuse le finestre in caso di fumi persistenti e maleodoranti; non utilizzare al momento i condizionatori d’aria; in caso di emergenza contattare il Numero Unico Emergenze 112 o la Sala Operativa h24 della Protezione Civile di Roma Capitale al numero verde 800 854 854 o al numero 06 67109200.

Il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, sta seguendo gli aggiornamenti sul rogo ed è in stretto contatto con il prefetto Giannini e il comandante dei vigili del fuoco di Roma. L’assessora ai rifiuti di Roma Capitale Sabrina Alfonsi, appreso dell’incendio, si è recata a Malagrotta. Con lei anche il direttore generale di Ama, Alessandro Filippi e i presidenti di municipio Gianluca Lanzi (XI) ed Elio Tomassetti (XII). Sul posto anche alcuni consiglieri municipali.

Sul rogo anche l’allarme del sindacato Cgil. “E’ un altro duro colpo per Roma, che capita proprio sotto le feste durante le quali si verifica un aumento della produzione di rifiuti – si legge nella nota -. Attendiamo di conoscere i danni ma se l’impianto non potrà essere utilizzato rischiamo un impatto devastante sulla raccolta e gestione dei rifiuti. In questo momento la priorità è garantire la tutela della salute delle persone che abitano e lavorano in prossimità dell’impianto. Come Cgil faremo la nostra parte, per il ruolo che ci compete, per gestire e superare questa emergenza ed evitare che si traduca in un peggioramento delle condizioni di lavoro per le lavoratrici e i lavoratori di Ama”.

Alta colonna di fumo nera che fa tornare alla mente il 22 giugno del 2022 quando un altro incendio divampò negli impianti di Malagrotta della E.Giovi di Manlio Cerroni. A distanza di un anno e mezzo l’area dell’impianto avvolta da fumo nero e fiamme.