Un grave incendio ha devastato l’edificio della Borsa nel centro storico di Copenaghen, un’iconica struttura risalente al XVII secolo. L’incendio è scoppiato stamattina, suscitando paura e preoccupazione tra i cittadini.

Il fuoco, di dimensioni estese, ha causato il crollo della guglia di 54 metri dell’edificio, parte integrante del suo ricco patrimonio storico. L’edificio, commissionato dal re Cristiano IV e in fase di ristrutturazione, è stato sede della borsa valori fino agli anni ’70 e attualmente ospita la Camera di Commercio danese.

Le autorità locali hanno dichiarato uno spettacolo terribile mentre la polizia ha bloccato alcune zone del centro città per combattere le fiamme. Circa 120 vigili del fuoco e 60 membri dell’esercito sono intervenuti per spegnere l’incendio e salvare quanto possibile dall’edificio storico.

Il Ministro della Cultura danese ha espresso profonda tristezza per la perdita del patrimonio culturale, definendo le immagini dell’incendio terribili. L’edificio, che era in restauro per celebrare i suoi 400 anni di storia, rappresenta una parte significativa della cultura danese.

La comunità locale è stata sconvolta dall’evento, con molti cittadini che si sono radunati per assistere, riflettendo sull’impatto emotivo di questa perdita irreparabile.