Un incendio scoppiato intorno alle 19 in un’autofficina a Milano, in via Fra Galgario 8, zona Gambara, ha causato la morte di tre persone e il ferimento di altre tre. Le vittime, trovate in un appartamento al terzo piano dell’edificio, sono Silvano Tollardo, di 67 anni, sua moglie Carolina De Luca, di 63 anni, e il figlio Antonio Tollardo, di 34 anni. Secondo una prima ispezione del medico legale, la causa del decesso è stata l’intossicazione da fumo.

L’incendio ha coinvolto una palazzina di sei piani, che è stata immediatamente evacuata. Tra i feriti c’è un addetto dell’officina da cui sono partite le fiamme. Un ustionato è stato trasportato al Policlinico di Milano in codice giallo, mentre altri due feriti sono stati soccorsi in codice verde. Sul posto sono intervenute tre automediche, sei ambulanze, numerosi mezzi dei vigili del fuoco e le forze dell’ordine.

Una squadra dei vigili del fuoco di via Sardegna è arrivata rapidamente sul luogo dell’incendio, con rinforzi inviati dalla centrale operativa di via Messina. L’incendio è stato domato in meno di un’ora.

La Procura di Milano aprirà un fascicolo per omicidio colposo plurimo, disastro colposo e incendio colposo. Il titolare dell’officina da cui sono partite le fiamme sarà iscritto nel registro degli indagati come atto a sua garanzia per gli accertamenti del caso. Sul posto era presente il procuratore aggiunto di Milano, Tiziana Siciliano.

Questo tragico evento ricorda un altro grave incendio avvenuto a Milano quasi un anno fa, il 7 luglio 2023, in cui persero la vita sei persone nella Rsa ‘Casa dei coniugi’. Proprio oggi, 13 persone sono state rinviate a giudizio per il maxi incendio della Torre dei Moro, il grattacielo di 18 piani che prese fuoco il 29 agosto 2021, fortunatamente senza causare vittime.