La presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, e il primo ministro canadese, Justin Trudeau, si sono incontrati a Toronto per discutere delle priorità della presidenza italiana del G7. L’incontro, inizialmente riservato e poi allargato alle delegazioni, ha incluso discussioni su vari temi, tra cui l’Intelligenza artificiale, l’Indo-Pacifico, il sostegno all’Ucraina e la crisi mediorientale.

Meloni ha sottolineato l’importanza di ottenere risultati concreti e ha espresso la volontà di rafforzare la cooperazione tra Italia e Canada su diversi fronti, inclusi ricerca, infrastrutture, e transizione ambientale. Trudeau ha elogiato il lavoro svolto dall’Italia durante la sua presidenza del G7 e ha auspicato una collaborazione più stretta per affrontare sfide globali.

I due leader hanno annunciato l’intenzione di stabilire una roadmap per una cooperazione rafforzata tra Canada e Italia nei prossimi anni, focalizzandosi su settori prioritari come sicurezza energetica, cambiamento climatico, migrazione e crescita economica sostenibile.

Durante la giornata, Meloni ha anche annunciato il trasferimento in Italia di Chico Forti e ha discusso con Trudeau delle relazioni bilaterali e dei piani futuri per la cooperazione tra i due paesi. La giornata si è conclusa con un ricevimento organizzato dal governo canadese presso l’Art Gallery of Ontario, con la partecipazione della comunità italiana a Toronto e dei rappresentanti istituzionali canadesi. Successivamente, Meloni è partita per Roma con un giorno di anticipo rispetto ai piani iniziali.