This handout photo provided by the Vatican Press Office shows Pope Francis delivering his Angelus prayer from the Library of the Apostolic Palace, at the Vatican, 29 March 2020. ANSA/ VATICAN MEDIA +++ HO - NO SALES, EDITORIAL USE ONLY +++

Prima visita di Stato del nuovo presidente della Repubblica Sergio Mattarella a papa Francesco. Un colloquio durato 23 minuti. Il presidente è stato accompagnato dalla figlia Laura e da cinque nipoti. Papa Francesco ha accolto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella sulla soglia della Sala del Tronetto, lo ha fatto accomodare nella biblioteca e, seduti alla scrivania. Dopo aver scambiato qualche battuta, è cominciato il colloquio privato alle 9,54, durato 23 minuti. Poi il presidente ha presentato al Papa la famiglia e il seguito.  Il Papa ha espresso “gratitudine per l’impegno che l’Italia sta profondendo per accogliere numerosi migranti che a rischio della vita chiedono accoglienza. Non dobbiamo stancarci nel sollecitare un impegno più esteso a livello europeo e internazionale, date le “proporzioni del fenomeno. La carenza di lavoro per i giovani diventa un grido di dolore che interpella i pubblici poteri, le organizzazioni intermedie, gli imprenditori privati e la comunità ecclesiale, perché si compia ogni sforzo per porvi rimedio, dando alla soluzione di questo problema la giusta priorità”. Inoltre il Papa auspica che anche l’Expo contribuisca a “approfondire la riflessione contro il degrado ambientale”. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella ha detto: “Governo e Parlamento italiani sono impegnati ad adottare misure che consentano al nostro Paese di lasciarsi alle spalle una crisi che è stata lunga e dolorosa e da cui solo ora si inizia a intravedere l’uscita”.