ROMA – E’ stato rinviato a giudizio a Roma, Tiziano Renzi, padre dell’ex presidente del Consiglio, Matteo, coinvolto nell’indagine Consip. L’accusa nei suoi confronti è di traffico di influenze illecito. Questa la decisione del gup. L’ex senatore Denis Verdini è stato invece condannato ad un anno di carcere per l’accusa di turbativa d’asta nell’ambito di uno dei filoni dell’inchiesta Consip. Stessa pena decisa dal gup di Roma per l’imprenditore Ezio Bigotti e l’ex parlamentare Ignazio Abrignani. Verdini è stato assolto dall’accusa di concussione così come Bigotti. Per i tre condannati il pm Mario Palazzi aveva chiesto l’assoluzione.