TOPSHOT - In this picture taken on October 1, 2022, a group of people carry a man after a football match between Arema FC and Persebaya Surabaya at Kanjuruhan stadium in Malang, East Java. - At least 127 people died at a football stadium in Indonesia late on October 1 when fans invaded the pitch and police responded with tear gas, triggering a stampede, officials said. (Photo by AFP)

Sono morte calpestate nella calca  174 persone,  secondo il vicegovernatore della provincia di East Java, Emil Dardak, per l’invasione di campo che si è trasformata in tragedia a Malang, nella provincia di Giava Orientale, in Indonesia, al termine della partita  quando  quando migliaia di tifosi dell’Arema Fc sono entrati sul campo di gioco dello stadio Kanjuruhan.

I tifosi erano inferociti per la sconfitta per 3-2 subita contro i rivali di sempre del Persebaya Surabaya. A quel punto sono intervenuti gli agenti di polizia che hanno provato a calmare gli animi, senza successo. Al lancio dei gas lacrimogeni si è scatenato il caos, seguito dal panico e dal fuggi fuggi generale. Tra le vittime ci sarebbe anche un bambino di cinque anni. Lo stadio ha una capienza di 42mila spettatori e secondo i dati delle autorità era completamente sold-out.  Molte auto, compreso un camion della polizia, sono state incendiate all’esterno dell’impianto sportivo. Il governo indonesiano si è scusato per l’incidente e ha promesso di indagare sulla vicenda. Il presidente Joko Widodo ha ordinato un’inchiesta sulla sicurezza durante le partite di calcio. Il capo dello Stato, in un discorso televisivo, ha affermato che il ministro dello Sport, la polizia e il capo della Federcalcio indonesiana dovranno condurre “una valutazione completa dei match di calcio e le procedure di sicurezza”. (foto Ansa).