Ma la colpa di tutti i guai è dei manager?

 

Attenzione, sta calando la tensione attorno alla emergenza  codivirus e comincia la caccia alle responsabilità. A governare la sanità laziale sono gli stessi uomini, ad amministrarla un paio di generazioni di manager? Qualcuno pagherà? E’ ancora presto per dirlo, anche perché questi mesi di crisi hanno messo in chiaro problemi di fondo che il Covid ha solo messo alla scoperto impietosamente.  Nella gestione della crisi la Regione ha tenuto energicamente in pugno la situazione determinando ogni singolo passaggio, ma prima e durante qualche cosa è andato storto. Difficile avere i nervi saldi, quando ti crolla il mondo addosso, mai nella storia della sanità laziale la pressione era stata così alta. Ma i manager vengono  scelti, in  teoria, proprio per le loro capacità gestionali. Qualcuno è stato colto di sorpresa?  Par di capire che alcuni direttori generali dei territori più colpiti  se la siano cavata bene, altri stanno finendo con l’affanno questo periodo difficile. E’ anche vero che diverse delle criticità settimanalmente segnalate in questo spazio risalgono a prima dell’inizio della crisi.  I sindacato comunque sono già partiti all’attacco, qualcuno deve pagare. Finirà in una bolla di sapone?

.De Angelis – Numero Unico Emergenza – Voto  8

E’ il momento di innovare, il servizio ha superato l’esame dell’emergenza, ora ci sono novità in arrivo

Santonocito – Asl Roma 5 –            voto  5

Un momento difficile, una gestione tormentata. Questa Asl decisamente non trova pace

Panella –  Policlinico Umberto I –  voto 4

Il Codivirus ha messo la sordina alle polemiche, ma non è cambiato niente. Nocvità in arrivo?

Frittelli –  Policlinico Tor Vergata –  voto 7

Tutto bene, il problema si potrà porre con  l’allentamento della tensione e la riorganizzazione del policlinico

Mostarda – Asl Roma 6 –  voto  6

Ha ballato parecchio ma si è difeso bene. Riciclare in funzione Covid le strutture disponibili sul territorio ha portato buoni risultati

Casati-  Asl Latina  – voto 6

Pareri contrastanti, c’è chi tesse le lodi del manager e chi si lamenta. Ma gli ospedali della provincia sono sicuramente in sofferenza

Quintavalle – Asl Roma 4 –   – voto 7

Non gli hanno risparmiato nulla e tutto sommato non è stato difeso abbastanza.  Ma negli anni ha creato un sistema compatto ed efficiente e ha potuto resistere

Quintavalle – Asl Roma3 – voto 6/7 –

Passate l’emergenza potrà occuparsi compiutamente di questa ASsl commissariata. Per ora galleggia

Ripa di Meana – Ifo – voto 6

Dimostra maggiore reattività che in passato. L’emergenza Covid ha smosso qualche equilibrio interno

D’Innocenzo – Asl Rieti –voto  6
Situazione relativamente tranquilla. Il Dg tiene tutto sotto controllo

Donetti –Asl Viterbo – voto 7

I  numeri sono rassicuranti,  qualche problema sul territorio da sistemare

Talese – Asl Roma 1 – Voto 6

Ha dato una grossa mano nel momento più delicato della crisi, ora lentamente il sistema si sta resettando

Lorusso  – Asl Frosinone – Voto 6

Un punto interrogativo. Dg e direttore sanitario sono ancora vittime del Covid. L’emergenza per fortuna si è stabilizzata

D’Alba – San Camillo –  voto 7

Buone notizie dall’ospedale di Monteverde, ora gli accessi sono blindati e il filtro all’ingresso è aggressivo

De Grassi – Asl Roma  2 – voto 6
Ha avuto il suo da fare con la crisi, il territorio della doppia Asl è stato ripetutamente colpito dal Coronavirus. Se la sono cavata a fatica 

Corradi – Ares 118 – Voto 4 –

Nulla da segnalare. Purtroppo non c’è modo di cambiare radicalmente la situazione di grande disagio interno.