La pioggia non ferma il Carnevale di Venezia. Nel centro storico, nelle isole e nella terraferma veneziana continuano i festeggiamenti del Carnevale di Venezia “Ad Oriente. Il mirabolante viaggio di Marco Polo”, che quest’anno celebra i 700 anni dalla morte del grande mercante e viaggiatore veneziano. Nel cuore di Venezia, sul palco di in Piazza San Marco e sotto i portici, questa mattina è arrivata la parata cinese con la Danza del Drago e la Danza del Leone, due esibizioni tradizionalmente eseguite in corrispondenza del nuovo anno cinese: la prima vuole esprimere un augurio di buona fortuna e longevità, ed è eseguita da un corpo di ballo esperto, il cui lavoro consiste nell’imitare i movimenti sinuosi del drago; mentre la seconda rappresenta auspicio di ricchezza e abbondanza, ed è eseguita da due attori-ballerini che muovono il costume del leone seguendo il sottofondo musicale composto da un tamburo, che serve a scandire il ritmo e i movimenti dei danzatori. Anche gli spettacoli di arte di strada nei campi sono stati messi in scena, anche se con qualche ritardo dovuto al maltempo.

Anche domani il Palco di Piazza San Marco sarà protagonista di molte esibizioni: alle 11.00 un breve concerto d’arpa medievale e rappresentazione di danze ottocentesche con “L’Ambasciata del Gran Khan”, mentre alle 11.30 l’Associazione “Gli Amici del Carnevale” si esibisce in balli del Settecento su musiche d’epoca. Alle 12.00, la cultura millenaria cinese ritorna sul palco con Cadenze dell’est, uno spettacolo di danze tradizionali. Nel pomeriggio, alle ore 15.00, lo spettacolo di danze mascherate dello Sri Lanka, promosso dal Consolato Generale dello Sri Lanka a Milano e, a seguire, il Gruppo storico Nobiltà Sabauda di Rivoli presenta “La Via della Seta tra Barocco e Oriente”, uno spettacolo onirico che parte dalla splendida Venezia barocca, attraversa le seducenti terre d’Oriente visitate da Marco Polo e ritorna alla maestosa Serenissima. Alle ore 16.00 il Gruppo Storico Le Maschere di Mario del ‘700 Veneziano si presenta con una particolare coreografia.

Ultimo giorno per le sfilate delle Maschere più belle a San Marco: si potrà salire sul palco a partire dalle 17.00. In Piazza Ferretto, invece, le sfilate sono previste dalle 17.15 alle 18.00.

Nelle calli, nei campi, nelle piazze e nelle strade di Venezia il viaggio in Oriente di Marco Polo si trasforma in un viaggio nella fantasia di circo-teatro, clownerie, musicanti, parate, maghi e affabulatori erranti, che rapiscono e stupiscono il pubblico di ogni età. Il Venice Carnival Street Show impazza con i suoi spettacoli a Venezia, dalle 11.00 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30, in Piazza Ferretto e vie limitrofe dalle 11.00 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.00. Tanti gli spettacoli anche nelle Municipalità, dal Lido a Marghera, passando per Campalto e Zelarino.
L’arte della Commedia, curata dalla Compagnia Pantakin, salirà sul palco di Piazza San Marco alle 14.00 con “Hellequin” e, a seguire, con “Quando Katai l’amore in Katai”, mentre in Campo Santo Stefano alle 11.00 andrà in scena “Hellequin”, alle 12.30 “La vendita dell’aria”, alle 14.30 e alle 16.30 la lezione di spettacolo “Il mascheraio”, alle 15.30 “La mascarade amoureuse”.
Prosegue anche il Water Show “Terra Incognita” all’Arsenale, un racconto immaginifico – con la direzione artistica di Massimo Checchetto, ideazione e regia di Enrica Crivellaro – che emerge dalle acque della Darsena Grande, liberamente ispirato a “Il Milione” di Marco Polo e narrato in chiave fantastica attraverso i diversi linguaggi creativi dell’arte che, come il viaggio di Marco, non conosce confini. Due spettacoli al giorno, alle 18.30 e alle 21.00.
I festeggiamenti del Capodanno cinese continuano anche in Piazza Ferretto, a Mestre, alle ore 15.00 con “Cadenze dall’Est: tradizione e modernità nella danza cinese”, uno spettacolo che unisce il fascino senza tempo della tradizione cinese con la vivacità e l’innovazione della danza moderna. Le “Cadenze dell’Est” sono un viaggio avvincente che attraversa i secoli, mescolando con grazia i movimenti classici della danza cinese con interpretazioni fresche e contemporanee. I ballerini, veri maestri nell’arte, trasmettono la bellezza e la grazia delle tradizioni culturali attraverso coreografie coinvolgenti e dinamiche. Al Chiostro M9, invece, continua il mercatino tradizionale cinese dove si potranno degustare cibi tradizionali cinesi, osservare e imparare a tracciare i segni della calligrafia cinese e scoprire i costumi tradizionali (della Dinastia Han e Tang) e tanti altri elementi delle tradizioni artigianali della cultura cinese.
Sul palco di Piazza Ferretto, alle ore 19.00, salgono le Pinkarmada: la prima e la più importante realtà rock femminile del triveneto formata da cinque carismatiche ragazze. Le migliori rock hits dagli anni ‘70 a oggi con il sound di due chitarre esplosive, una potente sezione ritmica e una voce calorosa e seducente.
Molti gli appuntamenti anche con il Carnevale della Cultura: dagli spettacoli teatrali alle mostre, dalle visite guidate ai concerti.

Altri appuntamenti
TEATRO
Il Campiello, di Carlo Goldoni
Al Teatro Momo di Mestre alle ore 16.30 va in scena Il Campiello, di Carlo Goldoni, una commedia che racconta gli amori, le risse, le gelosie, le vanità, gli scherzi e, soprattutto, i divertimenti delle donne del popolo.
Marco Polo e Kublai Khan, sulle vie della città ideale
sala teatro Café Sconcerto dalle 17.00
Lettura/spettacolo a cura e adattamento di Monica Zuccon e Salvatore Esposito, è una storia poetica di immigrazione e di viaggi, di città e di incontri, di conoscenze e passioni, di meraviglie e delusioni. Un dialogo a tratti surreale, tra Marco Polo e Kublai Khan, “sulle vie di una città ideale”.
Arlecchino muto per spavento
Uno dei canovacci più rappresentati nella Parigi dei primi del ‘700, riproposto in epoca moderna. Il muto per spavento è un grande omaggio della compagnia teatrale Stivalaccio Teatro alla Commedia dell’Arte e all’abilità italiana del fare di necessità virtù.
Al Teatro Goldoni di Venezia, alle ore 16.00, si potrà assistere a uno spettacolo in cui gioco, invenzione, amore, paura e dramma si mescolano, celati dalle smorfie inamovibili delle maschere e dall’abilità degli interpreti. Una trama in cui gli intrecci si ingarbugliano sugli equivoci, ma lentamente si dipanano. Esili vicende, ambientate in un mondo surreale e fantastico, che riescono ancora a strappare un sorriso.
Ne vedremo delle belle! Una notte al Café Concert
Palazzetto Bru Zane alle 19.30
Flannan Obé e i suoi allegri compari ci invitano a riscoprire il mondo splendidamente fantasioso del café-concert. Portando su questo repertorio troppo poco eseguito uno sguardo talvolta distaccato ma sempre sensibile e rispettoso, i quattro artisti ci ricordano l’attualità delle preoccupazioni umane, tra rivendicazioni politiche, desiderio d’amore carnale o semplice bisogno di meraviglia ed evasione, facendo rivivere per lo spazio di una sera lo spirito delle celebrità dell’epoca. Uno spettacolo per tutti, in cui parole e musica si incontrano e si scontrano allegramente!

MOSTRE
Aperture speciali Musei Civici
Anche il Carnevale a Venezia è un’occasione per vivere i luoghi dell’arte, della storia, per festeggiare insieme, per scoprire e riscoprire il ricco patrimonio culturale della città, le collezioni e le mostre temporanee.
Aperture serali: fino a martedì 13 febbraio, Palazzo Ducale e Museo Correr apriranno le porte fino alle ore 22.00 (ultimo ingresso ore 21.00).
Aperture straordinarie dell’Oratorio dei Crociferi
In occasione del Carnevale di Venezia 2024 l’Oratorio dei Crociferi con il ciclo pittorico di Jacopo Palma il Giovane apre al pubblico con visite guidate esclusive nel weekend del 10 e 11 febbraio 2024.
Orari: mattina alle ore 10.00 e ore 11.00, pomeriggio alle ore 15.00 e 16.00.
San Francesco d’Assisi. Emozioni dell’uomo, Santuario di Santa Lucia, Campo San Geremia
Mostra fotografica dell’artista californiano Lorenzo ‘Larry’ Brucia che, attraverso dieci scatti ha voluto cogliere i momenti salienti della vita di Francesco negli ultimi 22 anni della sua vita.
Aperto tutti i giorni dalle 9.30 alle 17.00, ingresso libero.
“Marco Polo nel cinema col cinema da Venezia a Chinatown”, Fabbrica del vedere – Archivio Carlo Montanaro
Esposte le fotografie di scena del Marco Polo di Giuliano Montaldo, oltre ad alcune foto della Piazza San Marco di Marco Polo scattate nel 1982. Inoltre ci sono le sceneggiature originali degli episodi veneziani dello sceneggiato di Montaldo e il Milione illustrato da Emanuele Luzzati.
Aperto fino al 12 febbraio, dalle 17.30 alle 19.00, chiuso il martedì.
Appunti fotografici. La Venezia di Luigi Ferrigno, Fondazione Querini Stampalia
Un racconto fatto di istantanee che, come appunti presi nel corso di una vita, restituiscono uno scrigno prezioso per rileggere la Venezia contemporanea. La mostra fotografica presenta per la prima volta al pubblico un insieme organico dell’attività di questo fotografo amatore che attraversa la seconda metà del Novecento e si affaccia al nuovo millennio.
Aperto martedì-domenica, dalle 10.00 alle 18.00, chiuso il lunedì.
Le maschere in cuoio del Maestro De Marchi, Scuola Grande San Giovanni Evangelista
Dall’1 al 15 febbraio a Venezia, nella Scuola Grande San Giovanni Evangelista (salone Badoer), è possibile visitare la Mostra di Maschere in cuoio del Maestro De Marchi. Saranno esposte diverse sculture di cuoio (maschere), realizzate dal Maestro mascarer Giorgio De Marchi.

LABORATORI
Le tradizioni perdute del Carnevale veneziano
Ca’ Macana apre le porte del suo laboratorio per svelare la straordinaria storia delle tradizioni del carnevale antico e della tecnica di fabbricazione delle maschere. Perché il Carnevale era così importante che nemmeno la peste poteva fermarlo? I veneziani indossavano le maschere solo durante il Carnevale e come si fanno le autentiche maschere veneziane?
Evento gratuito ad esaurimento posti – Registrazione obbligatoria.
L’Arte dei mascareri – laboratori e dimostrazioni
A Venezia vive un’arte che continua a incantare il mondo: la creazione delle maschere veneziane, risultato del lavoro di laboratori artigianali che preservano e tramandano una tradizione ricca di storia e fascino. Esplora il mondo affascinante dei laboratori di maschere veneziane, con i laboratori e le dimostrazioni di “L’Arte dei Mascareri”.
Geometrie di colore
Uno stimolante programma di incontri, atelier, esperienze e laboratori per i bambini dai 6 ai 10 anni e per i loro accompagnatori, in collaborazione con BarchettaBlu, negli spazi di The Home of The Human Safety Net, dalle 11.20 alle 12.50.
Geometrie di colore è un appuntamento per imparare come grazie al gioco di squadra si possono realizzare delle cose grandiose. I piccoli potranno partecipare a letture e giochi e ad un atelier cooperativo per la realizzazione di coloratissime sculture di carta.

MUSICA
Il Barbiere di Siviglia, Gran Teatro La Fenice ore 19.00
Il Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini torna al Teatro La Fenice in occasione del Carnevale di Venezia 2024 con sopratitoli in italiano e in inglese. Allestimento Fondazione Teatro La Fenice.
Values in music – Giovani talenti alle Procuratie
Dalle 11.30 la prima rassegna di musica dal vivo della Casa di The Human Safety Net in collaborazione con il Conservatorio di Musica Benedetto Marcello di Venezia.
Ingresso libero ai concerti e alla mostra interattiva “A World of Potential”.
Musica nuova a Palazzo
In occasione della nuova stagione culturale al Teatrino, Palazzo Grassi – Punta della Dogana presenta un programma musicale a cura del basso franco-americano Nicholas Isherwood.
L’appuntamento di domenica 11 febbraio, alle ore 18.00, è dedicato alla creazione di György Sándor Ligeti, un grande compositore che ha rinnovato il linguaggio musicale novecentesco attraverso la sperimentazione elettronica ideando la micropolifonia.
Gli Stellari – featuring Furio
Musica in San Giacometo dalle 11.00, in Fondamenta delle Zattere dalle 14.00, in Campo Santo Stefano dalle 17.00.
Celebrate Carnival at Hard Rock Cafè
Dalle ore 21.00 arriva il Big Game Night con dj Mene. Prenotazione obbligatoria sul sito.

CARNEVAL DE CASTEO
Domenica 11 Febbraio
Ore 15.00-18.00 Esedra di Via Garibaldi: “Parco divertimenti con gonfiabili” a cura dei Commercianti ed Esercenti di Via Garibaldi.
Ore 15.30-17.30 Patronato Salesiano Leone XIII “Che fai domenica? Giochi in Patro”| “Carnevale dei Ragazzi” a cura del Gruppo Animatori
Ore 16.00 – riva “Sette Martiri”, via Garibaldi, Esedra: “Giocoleria su trampoli” – spettacolo itinerante. a cura di Lex e Giorgia del “Luna Park dal 1948”.

BIENNALE
15. Carnevale dei Ragazzi
Parco Albanese, Mestre
Da giovedì 1 a domenica 11 febbraio a Mestre, un ricco programma di workshop e lo straordinario spettacolo di danza su pattini da ghiaccio “Murmuration”, a cura della compagnia di artisti e performer canadesi Le Patin Libre, che replicherà per tutta la durata della manifestazione. Le attività si terranno al Centro Civico del Parco Albanese (Bissuola) e nell’area del Pattinodromo Arcobaleno, che per l’occasione si trasformerà in pista di pattinaggio sul ghiaccio.
Ca’ Giustinian, Venezia
Da giovedì 1 a domenica 11 febbraio 2024 tornano gli spettacoli di cinema e teatro, laboratori a Ca’ Giustinian, a Venezia.
X-Tree: La Biennale di Venezia a Forte Marghera
A Forte Marghera lo spettacolare albero-installazione X-Tree, la passeggiata romantica Starfield, con due percorsi acustici e luminosi, e l’installazione Lightwave, realizzati dallo studio 1024 Architecture di Parigi, in collaborazione con Fondazione Forte Marghera.
L’accesso a X-Tree – percorribile con scala interna fino alla terrazza belvedere a 25 metri di altezza – sarà libero tutti i giorni dalle 11.00 alle 16.30.

ALTRO
Piste di pattinaggio su ghiaccio
Campo San Polo (11 – 12 febbraio dalle 11.00 alle 19.00; 13 febbraio dalle 11.00 alle 20.00).
Piazza Mercato, a Marghera, nei giorni feriali con orario 14.30-21 e nei festivi con orario 10.00-12.30 e 14.30-21.00

Andare via, performance itinerante
Dalle ore 14.00 in poi, cinquanta studenti coinvolti nel progetto Andare Via (La Festa), si esibiranno su questo tema in un happening itinerante per le calli e i campielli della città, da Campo San Trovaso a Campo Sant’Agnese. La performance culminerà in un dj set della produttrice e cantautrice Elasi.

Visita Palazzetto Bru Zane
Piccolo gioiello dell’architettura veneziana di fine ‘600, il Palazzetto Bru Zane apre al pubblico con delle visite guidate gratuite. Prenotare scrivendo a contact@bru-zane.com.

Arsenale Carnival Experience
“Arsenale Carnival Experience” è il polo notturno del divertimento gestito da Molocinque in collaborazione con Vela, è uno spazio aggregativo internazionale per un divertimento sano. Dalle ore 22.00 all’Arsenale di Venezia.
Per maggiori informazioni, consultare il sito: https://www.carnevale.venezia.it.