La Russia giudica “profondamente immorale” e “blasfema” la propria esclusione ai funerali di Stato di domani della regina Elisabetta II, che è stata imposta dal governo britannico di Liz Truss assieme a quella dei soli Afghanistan, Bielorussia, Birmania, Siria e Venezuela. La dichiarazione è stata rilasciata da Maria Zakharova, portavoce del ministero degli Esteri di Mosca.

“Londra – ha aggiunto Zakharova – avrebbe deciso di “cercare di strumentalizzare una tragedia nazionale, che ha toccato i cuori di milioni di persone nel mondo, a scopi geopolitici e contro il nostro Paese”. Intanto è proseguito per la quarta e ultima notte, nonostante le temperature minime scese a Londra di nuovo sotto i 10 gradi, l’afflusso di folla verso l’omaggio finale alla spoglie della regina Elisabetta, esposte alla Westminster Hall. I tempi di attesa per chi è in fila sono ora attorno alle 13 ore con la chiusura degli accessi alla coda prevista in giornata.