di WANDA CHERUBINI-

VITERBO – La sede della Uil di Viterbo diventa il cuore di un’importante iniziativa di solidarietà in collaborazione con l’Avis provinciale di Viterbo. La notizia è stata presentata questa mattina dal segretario generale Giancarlo Turchetti e dal presidente dell’Avis, Luigi Ottavio Mechelli, presso la sede sindacale in via Cardarelli.

Nonostante la lunga storia di iniziative solidali del sindacato, è la prima volta che la Uil si dedica alla raccolta del sangue, trasformando la sua sede in un punto di raccolta il 27 novembre dalle ore 8. Durante questa giornata, un’autoemoteca sarà posizionata sotto la sede per raccogliere donazioni di sangue.

Giancarlo Turchetti, donatore Avis da 25 anni, ha manifestato la sua soddisfazione per aver realizzato finalmente questa iniziativa, coinvolgendo tutte le categorie del sindacato. Finora, sono già state registrate 21 prenotazioni per la donazione del 27 novembre.

Il segretario ha sottolineato l’importanza della donazione di sangue, particolarmente necessaria durante le festività e l’estate quando la carenza di sangue e donatori è più evidente. La Uil intende contribuire a sensibilizzare la comunità sull’importanza di donare.

Luigi Ottavio Mechelli, presidente dell’Avis provinciale di Viterbo, ha elogiato l’iniziativa della Uil, evidenziando l’importanza della donazione di sangue nel salvare vite umane. Ha anche sottolineato che Viterbo è un punto di riferimento nella regione per le donazioni di sangue.

Mechelli ha fornito dati significativi sulle donazioni di sangue nel 2023, rilevando che a Viterbo sono state raccolte 2500 sacche di sangue e 14775 sacche in provincia. L’Avis provinciale di Viterbo sta lavorando per superare le 15 mila sacche di sangue e le 2 mila di plasma quest’anno.

Il presidente Avis ha sottolineato l’aspetto preventivo della donazione di sangue per la salute, poiché i donatori vengono monitorati attraverso analisi del sangue. Ha annunciato un progetto del Centro nazionale sangue per raggiungere l’obiettivo di 2 mila sacche di plasma.

La Uil invita tutti coloro che possono donare, compresi coloro che hanno tra i 18 e i 65 anni, a partecipare. Dopo la donazione, l’Avis offrirà una ricca colazione e, per coloro che si iscriveranno all’Avis provinciale di Viterbo, facendo la prima donazione, ci saranno vantaggi come l’accesso gratuito alla piscina monumentale delle terme dei Papi e oltre 200 offerte tramite l’Avis card consultabile sul sito web dell’Avis comunale.