L’ambasciatore russo in Italia Sergey Razov è stato convocato domani, lunedì, al ministero degli Esteri. La Farnesina dichiara che si tratta di un’iniziativa coordinata in ambito Ue.

“Bene il ministero degli Esteri che ha convocato l’ambasciatore russo in Italia – ha scritto su Twitter Antonio Tajani, coordinatore nazionale di Forza Italia – Noi siamo parte della Nato e se c’è un’allerta nucleare è giusto che il rappresentante della Russia in Italia ci dia spiegazioni. Anche sul loro coinvolgimento riguardo il sabotaggio di Nord Stream”. Il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, ha aggiunto: “L’argomento all’ordine del giorno in questo momento è chiarire la situazione dei sabotaggi del Nord Stream. Si partirà sicuramente dal sabotaggio del Nord Stream, si farà un punto sulla guerra. Si sta parlando di un’escalation antistorica, quindi ben venga qualsiasi tentativo diplomatico costruttivo. Speriamo che prevalga il buon senso”.