Uno studio pubblicato sulla rivista Nature Communications e guidato da Istituto Robert Koch di Berlino e Istituto Rega di Lovanio, in Belgio ha evidenziato come il virus dell’influenza stagionale H1N1 potrebbe essere un discendente diretto del virus responsabile della pandemia di Spagnola, che tra 1918 e 1919 uccise tra 50 e 100 milioni di persone in tutto il mondo. Si è arrivati a ciò in base all’analisi di 13 campioni genetici raccolti in Europa tra il 1901 e il 1931, sei dei quali proprio nei due anni della pandemia.
L’analisi genetica del virus dell’influenza Spagnola del 1918 è molto difficile a causa della rarità di campioni risalenti a quel periodo.