Il feretro di Elisabetta II, partito da Buckingham Palace in corteo per l’ultimo addio a Londra, ha raggiunto Westminster Hall, portata a spalla da un picchetto della Guardia Reale dove viene esposto all’omaggio popolare per 4 giorni, prima dei funerali di Stato di lunedì 19 settembre.

Migliaia e migliaia di persone sono già in attesa da ore in coda, dopo un breve rito di suffragio celebrato nella sala  dall’arcivescovo anglicano di Canterbury, Justin Welby, e dal rettore dell’abbazia di Westminster. Rito che si è chiuso con la scena della deposizione finale del vessillo personale di Elisabetta II, con le iniziali cucite in oro su sfondo rosso. E’ affidato ai vertici politici del Regno Unito al gran completo il primo turno di veglia dinanzi al feretro di Elisabetta II, sotto le volte medievali di Westminster Hall, la parte più antica del complesso in cui ha sede il Parlamento britannico, in attesa che il pubblico pazientemente allineato in coda in massa all’esterno inizi a poter accedere. Più di 110.000 persone in poche ore hanno firmato la petizione che chiede di creare il “Queen Elizabeth II Day”, una festività annuale nel Regno Unito dedicata alla defunta sovrana.

Joe Biden ha avuto un colloquio telefonico con il re Carlo III e gli ha offerto le sue condoglianze per la morte della regina Elisabetta. La Cina intanto sta “considerando attivamente l’invio di una delegazione di alto livello” in Gran Bretagna per partecipare ai funerali di Stato della regina.