TORRE DEL GRECO “Lungo le vie del corallo” è il titolo del catalogo scientifico in cui è raccolta la collezione museale “Antonino De Simone”, pubblicato dalla storica maison del corallo di Torre del Greco in occasione dei 190 anni di attività.

Il volume, voluto da Gioia De Simone, alla guida dell’azienda dal 2010 e curato da Cristina Del Mare, propone un excursus storico e antropologico delle oltre 300 manifatture in corallo oggetto della collezione. Monili, amuleti, oggetti rituali e d’uso quotidiano, mirabili opere d’arte dal XVI al XX secolo, che attestano quanto la rossa gemma mediterranea sia apprezzata per la sua unicità, ma, soprattutto, per le sue valenze simboliche e propiziatorie comuni a tutti i popoli che ne sono venuti in contatto.

Una produzione ricchissima che segue un percorso, appunto “lungo le vie del corallo”, che dalle sponde del Mediterraneo raggiunge l’Oriente e va fino alle coste americane raccontando avventure, storie, genti, tradizioni e consuetudini. Una collezione straordinaria frutto della ricerca lunga una vita di Antonino De Simone, mecenate ed imprenditore del corallo.

Il catalogo scientifico, già presentato nella sede storica di Torre del Greco, a Milano e a Parigi presso l’Ambasciata d’Italia, sarà protagonista di un nuovo evento in occasione della prestigiosa manifestazione orafa internazionale VICENZAORO.

L’appuntamento è per lunedì 12 settembre, dalle ore 16.00 presso il Main Stage della Hall 7.

 Gioia De Simone darà il benvenuto al Presidente Assocoral Vincenzo Aucella per gli indirizzi di saluto, ai relatori, Bianca Cappello, storica del gioiello, Camilla Cielo, Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Vicenza, Cristina Del Mare, etnologa e curatrice del libro ed agli ospiti gentilmente intervenuti. Modera Federica Frosini, giornalista responsabile VO+ magazine.

La voce dell’attrice Nicoletta D’Addio, insieme alle immagini proiettate, accompagnerà gli ospiti in un viaggio emozionale che narra questo ambizioso progetto per poi lasciare spazio alle note della suggestiva chitarra dal vivo di Antonio Onorato. È previsto un momento commemorativo per Michele Palomba, co-amministratore dell’azienda prematuramente scomparso a luglio.