In vista del Consiglio dei ministri di lunedì dalle riunioni è mersa la prospettiva di una manovra finanziaria da 30-32 miliardi di euro. Ci sarebbe sul piatto anche una possibile sanatoria per favorire il rientro dei capitali all’estero in modo da recuperare altri 4-5 miliardi di euro, anche se il Ministero dell’Economia e delle Finanze sottolinea che “nessun condono di carattere penale troverà posto” nel provvedimento. La premier Giorgia Meloni incontrerà la maggioranza per fare il punto.
Il nuovo tetto al contante a 5.000 euro non compare più nell’ultima bozza del dl Aiuti quater, ma la Lega assicura che sarà nella prossima manovra. Un cardine della manovra sarà la rivisitazione della norma sulla tassazione degli extraprofitti, con un’aliquota non ancora definita che potrebbe essere del 33%. Domani alle 18 Meloni incontrerà i capigruppo di maggioranza a palazzo Chigi. L’incontro servirà per discutere della legge di Bilancio che è attesa lunedì al Cdm.