Rischio di chiusura in deficit per alcuni bilanci di diverse regioni. Infatti, in assenza di fondi aggiuntivi in manovra, le regioni che non potranno coprire i deficit rischiano  il commissariamento e, tra le conseguenze, il blocco delle assunzioni con la pandemia ancora in corso.

Lo si apprende da fonti delle Regioni, che già in un documento dello scorso settembre redatto dal coordinamento Salute della Conferenza delle Regioni, avevano segnalato al Mef il rischio di un buco da oltre 2 miliardi nella copertura delle spese Covid 2021 rispetto al 2020. Al momento ci sarebbero “interlocuzioni in corso” con il governo.