FROSINONE- Mastrobuono licenziata dalla ASL di Frosinone perché non manipolabile, operazione che è costata ai cittadini contribuenti oltre mezzo milione di euro oltre spese per avvocati e sorte. E mentre il PD pensa a mettere in scena “il teatrino di strada a Frosinone” nelle corsie del Pronto Soccorso dello Spaziani sono ammassate più di 40 barelle con pazienti in attesa di ricovero.

“L’Assessore alla Sanità avvii subito un’indagine interna ed esterna verificando quanto emerso in queste ultime ore, per fare luce sulla vicenda denunciata dall’ex D.G. della ASL di Frosinone all’ADN Kronos su presunte forzature per distribuire favori o altro all’interno dell’Ente sanitario emanazione della Regione Lazio.” Tuona così il capogruppo della Lega in Provincia di Frosinone Gianluca Quadrini “Se ci sono state delle indebite pressioni nei confronti della dottoressa Mastrobuono, alla quale va tutta la mia personale solidarietà, è giusto che qualcuno accerti i fatti e le relative responsabilità anche di carattere economico per queste rimozioni affrettate e senza motivazioni di incarichi di direzione, anticipati prematuramente ed in maniera forzosa e forzata tanto da far intervenire prima il Tar e poi il CdS. Il PD è diventato negli ultimi giorni arena di scontri tra fazioni opposte che hanno fatto emergere situazioni a dir poco teatrali e prive di ogni requisito di buon senso oltre che di decenza. Poi quest’ultimo caso di malasanità denunciato dall’ex D.G. amplifica ancora di più le problematiche emerse nell’allegra gestione della sanità Frusinate, che è quella che conosco di più da vicino, ma non ultima anche quella Regionale. Per fortuna tra qualche mese il centro dx, dopo aver vinto le Politiche, guiderà anche la Regione Lazio cosicchè rimetteremo mano alla Sanità laziale che soffre delle carenze strutturali e deficitarie che ha accumulato la sinistra in questi 10 anni di governo. Non ultimo qualche giorno fa, al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Frosinone i pazienti ammassati sulle barelle in attesa di ricovero erano più di 40 oltre al fatto che i medici e gli operatori sanitari, che non finiremo mai di ringraziare, sono costretti a turni estenuanti perché totalmente insufficienti. Sono sicuro” conclude Quadrini “che nei prossimi giorni ci saranno nuovi sviluppi e nuove puntate che vedranno come comparse altri figuranti del PD che dietro la regia di pochi da anni hanno gestito e continuano a gestire il potere solamente per il proprio tornaconto politico-elettorale senza pensare ai cittadini della Regione Lazio.

Gianluca Quadrini
Capogruppo Lega Provincia di Frosinone