Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha detto,  in un passaggio del suo discorso al Consiglio d’Europa: “Quanto la guerra ha la pretesa di essere lampo – e non le riesce – tanto la pace è frutto del paziente e inarrestabile fluire dello spirito e della pratica di collaborazione tra i popoli, della capacità di passare dallo scontro e dalla corsa agli armamenti, al dialogo, al controllo e alla riduzione bilanciata delle armi di aggressione.” Ha poi evidenziato come sia ” frutto di una ostinata fiducia verso l’umanità e di senso di responsabilità nei suoi confronti”.