Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella parlando da Tirana durante una visita in Albani, ha detto: “C’è grande preoccupazione” per la guerra in Ucraina. L’Italia continua a mantenere grande sostegno a Kiev. L’Italia ritiene che sia necessario mantenere una forte pressione attraverso le sanzioni per superare questa sciagurata situazione bellicista della Russia. Speriamo un negoziato che porti alla pace. Buon segnale l’accordo per il trasporto di grano ucraino”.

Mattarella ha sottolineato come la guerra stia portando “conseguenze economiche particolarmente gravi per tutta l’Europa. Sul piano energetico è particolarmente grave, richiede un ripensamento collettivo e quindi importante quella che la Ue
ha deciso di ridurre la dipendenza energetica. Questa guerra nel continente europeo è una delle sfide. Questa sciagurata guerra mette a rischio anche la lotta al cambiamento climatico. Tutto ciò richiede un grande impegno collettivo”.