Il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, ha incontrato a Chisinau la Presidente moldava Maia Sandu, sottolineando l’eccellenza delle relazioni bilaterali tra Italia e Moldavia. Mattarella ha evidenziato l’intenso interscambio commerciale, che supera i 660 milioni di euro, e la significativa presenza di aziende italiane in Moldavia. Ha anche lodato il contributo della comunità moldava in Italia, definendola un ponte culturale tra i due Paesi.

Durante l’incontro, Mattarella ha affrontato il tema della disinformazione russa in Europa, ritenendo necessaria una risposta coordinata a livello UE e NATO. Ha ribadito il sostegno italiano all’Ucraina, confermato durante il recente Vertice G7, e l’importanza di difendere le democrazie liberali. L’Italia ha contribuito con circa 40 milioni di euro per assistere i rifugiati ucraini e mitigare la crisi energetica in Moldavia, e continuerà a supportare il Paese nel suo percorso verso l’Unione Europea.

Maia Sandu ha espresso il desiderio di vivere in libertà nell’Europa, denunciando l’aggressività russa e la corruzione interna. Ha sottolineato la necessità di riformare la magistratura per garantire l’integrità dei giudici.

L’incontro ha consolidato l’impegno dell’Italia a sostenere la Moldavia, sia nel presente che nel futuro, attraverso la cooperazione economica e il supporto politico, promuovendo valori comuni di democrazia e pace.