Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è sottoposto quest’oggi a un tampone risultando positivo al Covid 19. Gli impegni dei prossimi giorni sono stati, quindi, rinviati. A parte qualche linea di febbre, il presidente è sostanzialmente asintomatico e continua a occuparsi dei suoi compiti, pur isolato nell’appartamento al Quirinale.

La sua ultima presenza in pubblico è stata alla prima della Scala, a Milano, il 7 dicembre. Il capo dello Stato aveva seguito la rappresentazione del Boris Godunov, di Modest Musorgskij, dal palco reale, insieme alla premier Giorgia Meloni, alla presidente della Comissione Ue Ursula Von der Leyen e al presidente del Senato Ignazio La Russa. Dovrà sicuramente rinunciare alla inaugurazione dell’anno accademico della scuola di perfezionamento delle Forze di Polizia, a Roma, lunedì 12, e probabilmente anche alla partecipazione al convegno sull’Europa e la guerra, “dallo spirito di Helsinki alle prospettive di pace”, previsto per martedì 13 a palazzo Borromeo, sempre nella Capitale. I successivi impegni in calendario del capo dello Stato partono, al momento, dal venerdì 16 dicembre con la cerimonia di auguri di fine anno al corpo diplomatico, al Quirinale, per proseguire, martedì 20, con gli auguri ai rappresentanti delle istituzioni. Sempre in calendario, la partecipazione alla conferenza degli ambasciatori, alla Farnesina, prevista per il 21 dicembre, e (il giorno 22) in collegamento dal centro operativo interforze, il saluto ai militari impegnati in teatri internazionali. La presidente del Consiglio, Giorgia Meloni ha formulato a nome suo personale e del governo “i migliori auguri per una pronta guarigione al presidente della Repubblica Sergio Mattarella”. Anche il ministro degli Esteri, Antonio Tajani ha twittato: “Un caro abbraccio e auguri di pronta guarigione al Presidente Mattarella”. Anche il minsitro Gilberto Pichetto Fratin in un tweett ha scritto: “Al presidente Mattarella, punto di riferimento imprescindibile per tutti gli italiani, i più affettuosi e sinceri auguri di pronta guarigione da parte di tutto il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica”. Gli auguri di pronta guarigione sono giunti anche da Debora Serracchiani, capogruppo dei Pd alla Camera dei Deputati e da Mariastella Gelmini, vicesegretario e portavoce di Azione.