Matteo Salvini ha espresso gratitudine verso Umberto Bossi, riconoscendo il suo ruolo fondamentale nella creazione della Lega. Durante la festa del partito a Varese, ha anche elogiato Roberto Maroni per aver guidato la Lega in momenti difficili. Salvini ha sottolineato il suo impegno decennale nel portare avanti gli ideali del partito.

Salvini ha evidenziato la complessità della situazione attuale, con il pericolo dell’estremismo e del fanatismo islamico. Ha affermato che la Lega e altri partiti hanno il dovere di lavorare per la pace, sottolineando il diritto di Israele di difendersi. Il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti ha enfatizzato l’importanza dei militanti, di Bossi, di Maroni e di Salvini nel percorso del partito.

Giorgetti ha descritto la storia della Lega come un percorso fatto di alti e bassi, ma caratterizzato da un costante miglioramento. Ha riconosciuto l’importanza di apprendere dagli errori del passato e ha lodato coloro che hanno saputo interpretare il momento storico, guidando il partito verso il successo.