La leader di Fdi, Giorgia Meloni fa appello “alla compattezza” delle forze politiche per affrontare la crisi energetica, una sfida “epocale”. “Dare risposte ai cittadini e alle imprese sempre più provate dai rincari delle bollette non sarà affatto facile e il nuovo governo avrà bisogno della collaborazione anche delle opposizioni, come ha fatto Fdi peraltro ad esempio sull’Ucraina. A maggior ragione se la Ue non si muoverà con tempestività e buon senso” – ha dichiarato Meloni. Anche il premier Mario Draghi aveva chiesto che l’Europa restasse unita, evitando distorsioni sul mercato. Ma nessuna citazione sulla scelta della Germania di lanciare un programma di aiuti da 200 miliardi in solitaria.  Meloni ribadisce il suo chiaro messaggio: nessuno si salva da solo. “Nessuno Stato membro – evidenzia – può offrire soluzioni efficaci e a lungo termine da solo in assenza di una strategia comune. Nemmeno quelli che appaiono meno vulnerabili sul piano finanziario”.