domenica, 24 Ottobre 2021
Home Roma e Lazio Monteverde, vandali devastano centro ANFFAS

Monteverde, vandali devastano centro ANFFAS

21
0

Blitz nel centro di riabilitazione dell’associazione in via Vitellia, all’interno di Villa Pamphili, che da più di 50 anni si occupa di persone con disabilità intellettiva

Irruzione di vandali, ieri mattina all’alba, in un centro per disabili in via Vitellia, in uno degli ingressi del parco di Villa Pamphili. Alle ore 5.45 la cuoca della ditta appaltatrice del servizio di refezione presso l’Anffas Roma Onlus, entrando all’interno della mensa e nella cucina del Centro di riabilitazione della associazione – che da più di 50 anni si occupa di persone con disabilità intellettiva – ha constatato una vera e propria devastazione: rotture dei lavandini nel bagno, frantumazione dei vetri del banco scalda vivande, devastazione completa del locale cucina, con rottura e ribaltamento della caldaia per la cottura della pasta, del forno a vapore, delle derrate alimentari presenti all’interno dei frigo congelatori, rovesciamento a terra dell’olio per cucina, aceto, frutta, alimenti di ogni genere, con rottura dei vetri delle porte.

E ancora: un computer è stato scaraventato per terra, provocando la rottura dello schermo, ed 2 altri pc collocati in un reparto vicino sono stati gettati fuori dalla finestra. Dell’accaduto è stata informata la polizia, che ha fatto i sopralluoghi e chiesto anche l’intervento della Scientifica per i rilievi. “Intollerabile la vandalizzazione di una casa famiglia per ragazzi con disabilità a Monteverde. Colpire i più fragili e chi è al loro fianco è indegno”. Così oggi in un tweet la sindaca di Roma Virginia Raggi.

“Nei giorni scorsi ho partecipato come delegata della Sindaca all’inaugurazione di una nuova struttura residenziale dell’associazione, sempre all’interno di Villa Pamphili. Ho incontrato gli operatori, i volontari e i responsabili  e ho apprezzato la dedizione, l’impegno e l’amore che infondono nel loro lavoro. Andare a colpire tutto questo con un atto vandalico fine a se stesso, non è stato rubato niente, è vergognoso. Ho telefonato  ai responsabili dell’associazione per esprimere la mia vicinanza e quella di Roma Capitale, presto li andrò a trovare”, sottolinea l’assessore comunale Valentina Vivarelli.