È stato inaugurato oggi alla presenza di Barbara Funari, Assessore alle Politiche Sociali e alla Salute Comune di Roma, Roberta Volpini Direttore Generale FF ASL Roma 1, Marco Della Porta Presidente Municipio XIV e Simone Conte, Assessore Politiche Sociali, Politiche Abitative e Rapporti con Ater Municipio XIV il progetto corale dei Centri Diurni del DSM della ASL Roma 1.

Nastro P.14 vuole essere una rilettura, promossa dalla ASL Roma 1 e dal Dipartimento Politiche Sociali – Direzione Benessere e Salute del Comune di Roma, delle preesistenze storiche – e non – che gravitano intorno al Padiglione 14 (sede del Centro Disturbi del Comportamento Alimentare e del Servizio Tutela Salute Mentale e Riabilitazione dell’ Età Evolutiva), con l’intento di valorizzare, abbellire – proprio come se fosse un nastro immaginario che circonda l’edificio – e rendere maggiormente fruibile al pubblico un luogo dedicato alla cura.
Tutti gli interventi interni ed esterni, sono stati eseguiti da 100 allievi dei Centri Diurni della Azienda Sanitaria e realizzate sia presso i laboratori artigianali e artistici sia sul luogo, attraverso le diverse attività professionalizzanti (dal giardinaggio alla ceramica al mosaico) svolte proprio dai Centri Diurni del DSM gestiti dal R.T.I. di Cooperative Sociali.
Presenti all’inaugurazione anche tutti gli allievi che hanno partecipato alla realizzazione delle opere previste dal Progetto, oltre al Direttore del Dipartimento di Salute Mentale, Giuseppe Ducci, e alla coordinatrice del progetto Simonetta Sterpetti.
Dettagli dei locali interni al Padiglione 14: un tableau in tessitura per la sede della UOSD Disturbi del Comportamento Alimentare a cura degli allievi del CD Antonino Di Giorgio; mongolfiere di Cartapesta per la sede della UOC TMSREE a cura degli allievi dei CD Voce della Luna e del CD Valle Aurelia; oggetti in cartapesta per la sede della UOSD Disturbi del Comportamento Alimentare a cura degli allievi del CD Gasparri.
Dettagli dei locali esterni al Padiglione 14: la messa a dimora di cespugli e 18 panchine a cura degli allievi del CD Borromeo, del CD Boemondo e del CD Gasparri; la realizzazione di un totem di legno e di vetro a cura degli allievi del CD Borromeo; la realizzazione di un totem composito di ferro e ceramica a cura degli allievi dei CD Montesanto e CD Palestro; la realizzazione di un totem di ferro e ceramica a cura degli allievi del CD Monte Tomatico e del Corso Arte per la Terapia – Accademia delle Belle Arti; il restauro musivo e del mosaico di una Fontana a cura degli allievi del CD Pasquariello, CD Boemondo e CD Gasparri; la realizzazione di un’opera di mosaico sul tronco di un albero scortecciato presente nell’area verde retrostante il padiglione della UOC TMSREE a cura degli allievi del CD Boemondo; la realizzazione dell’Orto utilizzando una struttura rettangolare preesistente, con vasche di ferro e legno e con la messa a dimora delle piante a cura degli allievi dei CD Borromeo e CD Boemondo nell’area retrostante il padiglione di competenza della UOC TMSREE.