VITERBO – Venerdì 2 dicembre la unità operativa di Nefrologia e dialisi della Asl di Viterbo, diretta da Sandro Feriozzi, ha organizzato un convegno nazionale sulla “Nefrite in corso di Lupus eritematoso sistemico”, presso l’Aula magna dell’Università della Tuscia.

All’incontro saranno relatori i maggiori esperti italiani della patologia lupica: sia nefrologi che reumatologi. Inoltre interverrà la professoressa Fabiola Terzi, direttrice della Ricerca dell’Istituto INSERM a Parigi e opinion leader internazionale nell’ambito dei processi patogenetici della nefrite lupica.

Il convegno è dedicato alla definizione del miglior approccio diagnostico a fronte dei vari quadri clinici della nefropatia e alla corretta terapia. In particolare, si discuterà del ruolo della terapia con anticorpi monoclonali da armonizzare alla terapia usuale con steroidi e immunosoppressori.

“Il Lupus – spiega Sandro Feriozzi – è una malattia infiammatoria, prevalente nelle giovani donne, che può determinare in molti casi la comparsa di un quadro di insufficienza renale terminale. In questi casi è necessario iniziare la dialisi e avviare la paziente al trapianto renale. Una caratteristica della nefrite lupica è la responsività alla terapia medica polifarmacologica. La malattia può esordire con quadri clinici a volte drammatici. Nei casi in cui la diagnosi è precoce e la terapia tempestiva e appropriata, è possibile ottenere una remissione duratura negli anni con una funzione renale conservata. La realizzazione del convegno nazionale a Viterbo, unita alla presenza di tanti illustri ricercatori, testimonia il livello di competenza e di stima professionale di cui gode la Nefrologia e dialisi di Belcolle presso la comunità scientifica”.